Molti dei nostri clienti, si approcciano alla nostra IncensoTeca un po' ammaliiati dai celestiali aromi e un po' persi nei ricordi..." in gioventù, diventavo matto per quello con la scatola blu, ha presente ? Non riesco più a trovarlo...che ricordi..." e noi, che quello con la "scatola blu" ce l' abbiamo, cominciamo a spiegare che, in effetti il Nag Champa è forse il più popolare incenso indiano al mondo. Bada bene "popolare" non significa sia il migliore, ma sicuramente quello più diffuso e più apprezzato da quasi tutti, per il suo profumo dolce, caldo e morbido.



In effetti il Nag Champa quello originale della ditta Shrinivas Sugandhalaya ( fa fede il logo olografico ! ), ha una produzione di lunga data, di circa quarant' anni, e la sua fama è talmente consolidata che il suo nome è legato anche alle stelle della musica di tutti i tempi, come Bob Dylan, o gruppi musicali come i Grateful Dead , che pure, si dice, lo accendevano durante le loro performance musicali. I Fleetwood Mac ne fanno anche menzione in una loro canzone.
Il nome di questo incenso si deve al fiore Champa, famosissimo per il suo profumo molto usato in india, ma anche in altre civiltà e culture di tutto il mondo
Ma cos' è questo famigerato Champa ? Champa Peela ( Michelia champaca ), Plumeria per alcuni, Frangipani per altri ( soprattutto nelle nozioni italiane ) Puoi trovare alcune informazioni e foto del Champa ( o come dirsivoglia ) qui:

http://shalzmojo.wordpress.com/tag/champa-flower/  o

http://www.flowersofindia.in/catalog/slides/Champa.html

Ma per darvi l' idea di quanto popolare e usato sia questo profumo basti ricordare l' olio di Tiarè, che ci riporta subito alle Hawaii e alle sue splendide creature infiorate e profumate...o più semplicemente al nostro tentativo di imitarle usando l' olio profumato ed esotico durante le nostre vacanze estive.


Ma troniamo al nostro incenso...
Per creare un incenso che rassomigli a questo profumo gli ingredienti usati sono principalmente l' halmaddi ( resina semi-luiquida proveniente dall' albero di  Ailanthus Malabarica detto "albero del paradiso " ) il Sandalo e la Plumeria. La ricetta è variata molto negli ultimi decenni, sia per il passaggio della ditta a nuovi gestori, sia per adeguare il contenuto degli ingredienti a nuove regolamentazioni relative all' uso di questa pregiata resina.

Questo tipo di incenso fa parte della categoria masala, in quanto viene miscelato con vari ingredienti, impastato e rollato su un bastoncino.
A causa dell' halmaddi ( che ha caratteristiche igroscopiche ) l' impasto può risultare un pò umido, e per questo motivo questo prodotto appartiene alla sottocategoria dei "dunbar". Se risultasse troppo umido, farlo asciugare un pò, prima di accenderlo, potrebbe aiutare una più omogenea fumigazione.

In negozio abbiamo una nuova fornitura di "scatole blu" da 40 gr ( più o meno 40 bastoncini della durata di un' ora circa l' uno ).
Abbiamo disponibili anche altre varianti di Champa miscelati con altri ingredienti per ottenere delle sfumature più "verdi", più "floreali", più "ambrate"....Provatele tutte, seguendo l' umore o l' occasione...Ma ricordatevi sempre: usate gli appositi contenitori bruciaincenso, assicuratevi che la cenere e la brace non venga a contatto con superfici infiammabili e che siano fuori portata di bambini piccoli e animali. Non bruciate l' incenso in stanze anguste e areate il locale dopo.
Dopodichè...godete del momento!